Il messaggio non potrebbe essere più chiaro di così, bello evidente e grosso come tutta la homepage di SlideShare:

Il più famoso e popolare sistema di upload e condivisione di presentazioni ha deciso di abbandonare Flash in favore di HTML5.

La notizia in sè sembrerebbe di poco conto ma se pensiamo che solo pochi mesi fa HTML5 era considerata una tecnologia troppo "giovane" e non sufficientemente matura per essere adottata in maniera diffusa sul web, avere dei colossi (SlideShare fa più di 20 milioni di visite al mese) che decidono di abbandonare una soluzione consolidata e vecchia come Flash per abbracciare HTML5 vuol dire che, probabilmente, il futuro è già arrivato.

Jonathan Boutelle, il CTO di SlideShare, ha confermato in una recente intervista su ZDNet che la motivazione principale di questa scelta è stata avere una tecnologia che consentisse di usare la stessa piattaforma per tutti i device oggi sul mercato, dai computer e notebook ai tablet e vari smartphones.

Per entrare poi più nei dettagli tecnici e di business, ecco alcune informazioni interessanti:

  • il progetto è stato completato in 6 mesi da 6 persone
  • il sito ha una velocità di rendering superiore del 30% rispetto alla versione in Flash
  • HTML5 è il default e Flash è la soluzione di fallback per gli utenti che non hanno i browser più aggiornati