L'attributo

longdesc

ha suscitato negli ultimi tempi una accesissima discussione fra gli addetti ai lavori, in particolare a seguito della pubblicazione di uno studio che ha rilevato che meno dello 0.1% dei siti che utilizza longdesc per le proprie immagini (quindi una percentuale molto bassa dei siti totali) lo usa in maniera corretta. In sostanza, su circa un milione di siti analizzati meno di 10.000 utilizzano questo attributo nella maniera più adeguata – la qual cosa ha portato alcuni membri del "gruppo" di HTML5 a proporne l'abolizione.

Che cosa è

Ma vediamo prima di tutto che cos'è questo elemento. L'attributo longdesc – che sta ovviamente per long description – si aggiunge alle immagini delle nostre pagine, così:

<img src="/la-mia-immagine.png" alt="descrizione breve dell'immagine" longdesc="/url-descrizione-lunga-immagine.html">

e identifica una URL dove è possibile leggere una descrizione piuttosto ampia dell'immagine in questione.

E' molto importante notare un paio di cose – che vengono invece sistematicamente sbagliate:

  1. si tratta di una URL, non del contenuto che vogliamo associare come long description
  2. deve puntare ad una pagina che contiene effettivamente del contenuto che spiega e descrive in dettaglio l'immagine, quindi non una ripetizione di quanto scritto in "alt", ad esempio, o un link alla homepage del sito o ad un'altra pagina che non c'entra nulla

Errori comuni

Nella ricerca effettuata sono stati riscontrati questi utilizzi non correti di longdesc:

  • longdesc presente ma vuota
  • longdesc con il contenuto dell'attributo "alt" (invece deve essere una URL!)
  • longdesc con una URL errata (ad esempio la homepage del dominio, oppure inesistente)

Perchè usarla

L'importanza di questo attributo è evidente pensando soprattutto agli utenti che hanno un handicap visivo e che dunque potrebbero trarre un grosso beneficio da longdesc di immagini quali grafici o immagini informative che non possono vedere ma di cui possono piuttosto farsi leggere la "descrizione lunga". Non a caso, infatti, oltre il 60% degli intervistati in un recente sondaggio di WebAIM ha dimostrato di ritenere l'uso della longdesc "utile" o "molto utile".

Per concludere, dunque, non possiamo che invitare tutti i web developer a considerare l'utilizzo della longdesc quantomeno per le immagini più ricche di contenuti e per infografici dal momento che non solo ci si preparerebbe meglio al web di domani ma si darebbe una mano concreta già da oggi a tutti coloro che usano screen readers per accedere alle nostre pagine

The following two tabs change content below.
Silvio Porcellana
Silvio Porcellana è il fondatore di mob.is.it, il tool che centinaia di agenzie e professionisti di tutto il mondo utilizzano per creare con semplicità siti mobili e applicazioni native per i loro clienti. Tiene anche un podcast dove racconta ogni venerdì le sue avventure imprenditoriali, senza veli o segreti: Opus Digitalis