Un effetto grafico di ombreggiatura sul testo è stato sempre appannaggio di programmi di grafica (come Photoshop o Fireworks) anche se c'è una proprietà CSS adatta allo scopo: text-shadow.

Non si tratta in realtà di una novità dei CSS3 visto che il text-shadow era già stato inserito nelle specifiche CSS2; a causa però dell'inesistente supporto da parte di quasi tutti i browser venne rimosso nei CSS2.1 (provate a validare un vostro foglio di stile con all'interno il text-shadow tramite il tool di validazione W3C e noterete l'eventuale segnalazione di errore).

Con il recente miglioramento globale dell'aderenza agli standard (IE a parte…) la proprietà text-shadow è stata reintrodotta. Tramite apposita dichiarazione

.ombra {text-shadow:2px 2px 4px #999;}

Testo ombreggiato

è possibile impostare rispettivamente lo slittamento dell'ombra sull'asse verticale, lo slittamento sull'asse orizzontale, l'eventuale raggio di sfocatura ed il colore dell'ombra.

Possiamo anche impostare un valore 0 al raggio di sfocatura crea un effetto di ombra "solida" e non sfumata:

.ombraSolida {text-shadow:2px 2px 0 #d3d3d3;}

Testo ombreggiato senza sfocatura

Come per gli sfondi multipli made in CSS3, anche con il text-shadow è possibile settare più ombre con un'unica dichiarazione

.ombra {text-shadow:2px 2px 0 #f5da41, 0 0 6px #666;}

Testo con ombra multipla

Più che per le ombre classiche, che sanno di scritte "anni '90", text-shadow può essere usato ad esempio per creare un contrasto più marcato con una trama di sfondo che non sia completamente in tinta unita: in presenza di un testo nero su sfondo grigio chiaro potremmo inserire un'ombreggiatura bianca slittata di 1px con sfocatura a 0 per far risaltare meglio il testo.

E per Internet Explorer che si fa? Visto che neanche la versione 9 supporta il text-shadow, non c'è altro da fare che utilizzare i filtri proprietari

<!--[if IE]><br />    filter: glow(color=#d3d3d3,strength=2)<br />    filter: dropshadow(color=#e5e5e5,offX=2,offY=2)<br />    <![endif]-->

inserendoli con un commento condizionale, necessario per superare la validazione: questi filtri infatti non sono proprietà standard.