Per i developer e webmaster come noi la creazione di app per Android è oggi diventata piuttosto semplice: con tool come Phonegap – che addirittura nella sua versione “Build” funziona totalmente nel cloud, quindi senza dover installare o configurare niente – è possibile semplicemente creare un sito mobile ottimizzato e poi trasformarlo in un’app nativa.

Solitamente per installare un app su Android bisogna scaricarla dallo store, cioè dal Google Play Store (che una volta si chiamava “Android Market”).

Una volta che abbiamo creato un’app, quindi, per farla installare dobbiamo creare un account developer su Google Developers Network, pagare la fee ($25 una volta e per sempre) e seguire la procedura di distribuzione sul market.

Se questa è la procedura “giusta” nel momento in cui vorremo creare e distribuire app in maniera professionale per noi o i nostri clienti, ci possono essere delle volte – ad esempio in fase di test delle applicazioni – in cui non abbiamo voglia fare tutto ‘sto ambaradan e vogliamo solo installare al volo l’app sul telefono.

In questo breve tutorial vedremo come installare app su Android senza passare dagli store – usando cioè la procedura per “l’installazione di app di terze parti”.

Versione Android 2.3 e precedenti

  1. Vai su “Settings”
  2. Vai su “Applicazioni”
  3. Clicca e metti il check sul box “Origini sconosciute”
  4. Clicca “Ok” nell’alert che si apre

Versione Android 4.0 e successive

  1. Vai su “Settings”
  2. Vai su “Sicurezza”
  3. Clicca e metti il check sul box “Sorgenti sconosciute”
  4. Clicca “Ok” nell’alert che si apre
Screenshot1Screenshot2

E adesso?

phonegap1Adesso possiamo scaricare il file APK delle app che creiamo (ad esempio da Phonegap) e installarlo direttamente sul nostro telefono o tablet, anche accedendo direttamente via browser (che chiederà che cosa vogliamo fare con il file – e noi diremo “installare l’app”).

The following two tabs change content below.
Silvio Porcellana
Silvio Porcellana è il fondatore di mob.is.it, il tool che centinaia di agenzie e professionisti di tutto il mondo utilizzano per creare con semplicità siti mobili e applicazioni native per i loro clienti. Tiene anche un podcast dove racconta ogni venerdì le sue avventure imprenditoriali, senza veli o segreti: Opus Digitalis