Lo sviluppo di applicazioni di mobile web è uno dei campi più interessanti in cui HTML5 sta dimostrando tutte le sue potenzialità. Grosse (grossissime!) realtà del web come Facebook e Linkedin hanno dimostrato di credere fermamente in questa strada realizzando le proprie applicazioni native sia per iOS che per Android partendo proprio da uno "base" HTML5.

Uno dei problemi principali che qualsiasi mobile web developer incontra nella sua vota quotidiana, però, e quello di confrontarsi con la miriade di sistemi operativi e browser diversi, ognuno dei quali offre funzionalità e supporto molto diverso alle varie features HTML5.

Insieme ai ragazzi di Bocoup Facebook ha creato ringmark, una suite di test da eseguire nel nostro browser (molto semplicemente, basta andare alla URL http://rng.io/) che restituisce i risultati in maniera molto facile e intuitiva da comprendere e fornisce in maniera sintetica (oltre che, se si vuole, analitica) un quadro delle caratteristiche del browser che si sta utilizzando.

Come vede nell'immagine qui a sinistra, il sistema produce 3 anelli concentrici: il primo riguarda il test delle funzionalità "di base" quali ad esempio il supporto di AppCache, CSS 2 e 3, JSON, GeoLocation, Video, Viewport e Web Storage. Nel secondo anello si passa a funzionalità più avanzate (e dunque al momento meno supportate dai vari browser) quali ad esempio le trasformazioni CSS, media queries o i form e i campi di input HTML5. L'anello più esterno, invece, rappresenta quelle tecnologie che consentiranno, in un futuro che speriamo non sia troppo lontano, di realizzare giochi e vere e proprie applicazioni web su dispositivi mobili: WebGL, WebRTC e altro ancora che magari non è ancora stato inventato.

Il senso di questo progetto è duplice: in primo luogo è uno strumento utile per tutti i developer che hanno bisogno di uno visione sintentica delle qualità di uno specifico browser. In particolare, però, questa iniziativa definisce (o quantomeno inizia a definire) un set di caratteristiche e test che i browser mobili devono avere, rappresentando dunque una forte spinta verso quella maggiore standardizzazione fra i vari browser, sistemi operativi e device mobili che sarebbe il vero Sacro Graal per una crescita ancora più esplosiva di HTML5 e del fenomeno mobile web

E adesso è anche OpenSource!

Se già questo strumento era un "regalo" fantastico alla community di developer da parte di Facebook, da oggi  il regalo è doppio: proprio qualche giorno fa, infatti, il Gigante Blu ha annunciato che ringmark è open-source, offrendo così a tutti gli interessati un modo non solo di testare i vari browser mobili ma anche di capire a fondo con quale logica sono stati scritti i test e dunque in quale direzione si sta muovendo il movimento "mobile web"

Il codice è accessibile all'indirizzo https://github.com/coremob/ mentre tutti i test sono su https://github.com/facebook/coremob-tests/tree/master/tests

The following two tabs change content below.
Silvio Porcellana
Silvio Porcellana è il fondatore di mob.is.it, il tool che centinaia di agenzie e professionisti di tutto il mondo utilizzano per creare con semplicità siti mobili e applicazioni native per i loro clienti. Tiene anche un podcast dove racconta ogni venerdì le sue avventure imprenditoriali, senza veli o segreti: Opus Digitalis