Per prenderci una piccola pausa ludica dal nostro corso di WebGL (di cui stiamo preparando le prossime "puntate") abbiamo deciso di presentarvi 4 giochi che utilizzano WebGL per creare una sensazione di giocabilità e fluidità 3D che solo le nuove tecnologie HTML5 possono offrire nei moderni browser. Tuffiamoci allora in questa lista di giochi online – uno meglio dell'altro!

CycleBlob

CycleBlob è un gioco tanto semplice quanto addictive. Il developer israeliano Shy Shalom si è ispirato a TRON per creare un gioco 3D in cui moto virtuali corrono su superfici tridimensionali di varie forme cercando di far scontrare gli avversari contro la propria scia. Certo dopo un po' viene il mal di mare ma si tratta di un esempio davvero stupendo di "pura" grafica 3D per un gioco. E poi, non si riesce a smettere…

PacMaze

Chiaramente non poteva mancare una versione WebGL del più famoso e popolare gioco elettronico della storia. PacMaze è la trasposizione in un mondo 3D (e coloratissimo) di PacMan da parte del developer parigino Jerome Etienne (@jerome_etienne su Twitter)

Quake 3 (più o meno)

Questo più che un gioco è un demo di quello che WebGL potrebbe fare – vista l'origine da uno dei giochi FPS più famosi della storia non potevamo però esimerci dall'inserirlo in questa lista. Brandon Jones ha infatti "portato" su WebGL un'interno schema di Quake 3: certo la giocabilità non è il massimo ma il divertimento e soprattutto l'atmosfera sono estremamente piacevoli

Angry Birds

Non potevamo non chiudere questo nostro excursus sul gaming online in WebGL con il gioco che sta occupando le ore e i giorni di mezzo mondo: Angry Birds. Dopo il successo planetario dell'applicazione per iPhone e Android Rovio ha deciso di creare una versione online del suo gioco "ottimizzata" per Chrome. Nella loro saggezza i developer hanno deciso di crearne due versioni: una "low resolution" che utilizza il disegno su Canvas in 2D e una "HD" che sfrutta invece tutta la potenza dell'hardware a disposizione grazie – per l'appunto – a WebGL. Vi lasciamo dunque alla vostra partitella di Angry Birds… ma mi raccomando, non più di un paio d'ore! 😉